Le Migliori Macchine da Caffè Krups – 2021 Classifica

Le migliori caffettiere Krups sono sul mercato da anni, offrendo agli utenti dispositivi di ultima generazione per realizzare il miglior caffè.

Design, buon funzionamento e innovazioni tecnologiche si uniscono per presentare apparecchiature dalle prestazioni adeguate e accessori vantaggiosi per la preparazione degli infusi.

Le loro caffettiere hanno l’opportunità di innovare nella vita delle persone, poiché sono dispositivi semplici, si adattano alle persone e sono dotate di varie funzionalità per ottenere risultati immediati.

Migliori Macchine da Caffè Krups – 2021 Classifica

Non serve molto per fare il caffè, ma è importante avere elettrodomestici efficienti:

1. Krups EA8108 Roma

Questa è la Macchine da Caffè Automatiche di marca Krups più economica.

È una delle macchine da caffè più innovative sul mercato, e la sua principale attrazione è il distributore di latte a pressione, con il quale è possibile fare la crema. È disponibile in nero, inoltre, ha la capacità di contenere 1,8 litri d’acqua, perfetto per fare il caffè in una casa di famiglia.

Il caffè viene preparato con 15 bar di pressione e dispone di uno speciale regolatore dell’acqua per riscaldare l’elche e il caffè tramite vapore. Inoltre, ha un sistema ideale per fare il caffè caldo, dalla prima tazza all’ultima.

2. Krups Pisa EA81P0

Con questa caffettiera è possibile preparare un caffè alla volta, ma lo fa con un sistema perfetto, attraverso circa 15 bar di pressione. La macchina può essere controllata tramite pulsanti, il che la rende molto facile da programmare.

Il pannello di controllo ha uno schermo LCD, quindi il funzionamento può essere un po’ complicato. Inoltre, ha una smerigliatrice perfetta in metallo. Con esso, puoi ottenere caffè in polvere come un professionista, con diverse trame per personalizzare il caffè.

3. Krups Nespress Inissia XN1005

È una caffettiera rossa monodose, realizzata in plastica. Funziona tramite capsule di caffè, e dispone di un sistema per prepararlo in pochi secondi. Il sistema è molto semplice, basta premere un pulsante per mettere in funzione la macchina.

Altri vantaggi includono il sistema di risparmio energetico, in quanto il sistema paga automaticamente dopo 9 minuti senza ricevere ordini. Ha anche un utilissimo vassoio raccogligocce, è ribaltabile, e permette di utilizzare tazze di caffè grandi senza il rischio che cadano.

4. Krups Nespresso Essenza Mini XN1101

È una caffettiera monodose, con la quale è possibile preparare il caffè molto velocemente. Ha un design allungato e molto compatto, perfetto per ogni tipo di superficie della casa. Ha solo 2 programmi caffè, ma con loro è sufficiente avere infusioni lunghe o corte.

Ha 19 bar di pressione, quindi il caffè esce con un’ottima consistenza e la schiuma ha l’aroma giusto. Consente la produzione di vari tipi di caffè come cappuccino e latte, oltre al macchiato, molto apprezzato.

5. Krups Piccolo KP100B

Questa è una delle macchine da caffè che funziona per gli utenti che amano la tecnologia semplice, ed è che questa macchina da caffè consente la preparazione del caffè con la semplice pressione di un pulsante.

Funziona con un sistema a capsule e dispone di 19 bar di pressione per effettuare infusioni professionali.

Dispone di un vassoio regolabile, con il quale è possibile preparare il caffè in contenitori un po’ più grandi della tipica tazzina.

La cosa migliore è che è possibile fare circa 30 tipi di caffè, potrebbe essere qualcosa di esagerato per alcuni, ma questa è una caffettiera per ottenere bevande calde varie.

6. Krups Dolce Gusto Infinissima KP1705

È una caffettiera rossa che funziona tramite un pulsante, quindi non è troppo tecnologica, ma svolge funzioni di base che tutti gli amanti del caffè apprezzeranno. La distanza tra l’erogatore e il vassoio di versamento è ampia, quindi può essere alloggiato un bicchiere grande per bevande calde o fredde.

Per fare il caffè è sufficiente inserire la capsula e muovere una leva manuale, dopodiché la macchina eseguirà la bevanda secondo il gusto di ogni persona. Inoltre, dispone di un sistema per vaporizzare il liquido in uscita.

7. Krups Espresso Intenso Calvi Meca XP344010

È una caffettiera compatta, dall’aspetto solido, e realizzata in acciaio inossidabile, con la quale puoi lavorare il tuo caffè come un professionista da casa. La pressione con cui fuoriesce il liquido è dovuta ai 15 bar con cui lavora la pompa della macchina da caffè, ottenendo un’infusione dolce e schiumosa.

Ha un sistema per riscaldare in pochi secondi, e che riesce anche a mantenere il vapore a lungo, facendo bollire le tazze di caffè dalla prima all’ultima estrazione, e in tutta sicurezza.

Inoltre, è anche una delle migliori macchine da caffè sul mercato nel 2021.

Conclusioni

Le macchine da caffè Krups riescono a fornire un’esperienza che funziona per l’utente più tecnologico anche per il più minimalista, poiché ci sono diverse opzioni. Il risultato sarà sempre una bevanda calda, dall’estrazione perfetta e con molteplici opzioni per ottenere sapore e aroma in pochi minuti.

Le moderne macchine da caffè hanno un buon sistema per rilevare ciò che l’utente vuole, ecco perché hanno la tecnologia all’avanguardia per fare il caffè. Interessante anche il sistema per la preparazione dei cappuccini, quindi la conservazione del latte e della panna è sempre una buona opzione per le bevande calde.

Vedi altro:

I 5 Migliori Caffè Ganoderma – 2021 Classifica

I migliori caffè Ganoderma si basano sulla medicina tradizionale cinese compreso questo fungo apprezzato nella cultura culinaria di tutto il mondo.

Si abbina molto bene con alcuni elementi essenziali della cucina, compreso il caffè, soprattutto quello che viene commercializzato per fare l’espresso.

Migliori Caffè Ganoderma – 2021 Classifica

Squisito, unico e sano, questa è questa selezione di solo il miglior del caffè Ganoderma:

1. Reishi puro en polvo 125gr 100% Ecológico Carefood

Questa presentazione di Reishi, o Ganoderma, è un prodotto ecologico, che promette di fornire molteplici benefici per la salute. Inoltre, promette un contenuto naturale, senza additivi chimici o conservanti che alterano il corpo umano a lungo termine.

L’origine della polvere di reishi Carefood è asiatica e americana, sebbene l’azienda provenga dalla Spagna. Attraverso questo fungo si ottiene l’immunizzazione del corpo, a condizione che sia incluso negli alimenti con una dose giornaliera di circa 5 grammi al massimo di questo materiale vegetale.

2. Organo Gold Gourmet Cafe Mocha – Café moca

È un caffè tipo Moka, che ha qualità biologica e si presenta ai sauri in una confezione che contiene più buste, con l’intento di preparare piccole porzioni. In totale la confezione contiene quasi mezzo chilo di caffè, e di qualità Premium.

L’importante è che questo caffè abbia l’estratto di Ganoderma, un componente vegetale certificato a livello internazionale completamente puro. L’idea è quella di svuotare il contenuto della busta in acqua calda per gustare una bevanda calda, senza rinunciare ai benefici che il Ganoderma apporta all’organismo.

3. eGano – Ganoderma CafeLatte

È una grande confezione che contiene diverse porzioni di caffè, questa volta, disposte in piccole porzioni all’interno di buste. Una volta aggiunta l’acqua, puoi ottenere una bevanda cremosa con un contenuto naturale che vale la pena provare.

Ha quasi mezzo chilo di materiale tra tutte le buste e, naturalmente, ha i benefici del Ganoderma combinato con chicchi di caffè selezionati. In questo modo si consuma il meglio della natura e senza rinunciare alla possibilità di bere infusi classici, come il caffè.

4. eGano Ganoderma CafeLatte – Caja de 2 cajas

Questa presentazione di eGano permette la preparazione di tante tazzine di caffè, grazie al doppio numero di buste per realizzare gli infusi. La scatola contiene circa 20 bustine di caffè, che promettono la migliore qualità di caffè latte semplicemente aggiungendo acqua.

Hanno anche l’elemento naturalistico ed ecologico del Ganoderma, il fungo che permette al corpo di rigenerarsi. Viene miscelato con la polvere di caffè, così da avere una bevanda dal sapore tradizionale, molto cremosa e molto dolce, ma senza rinunciare all’apporto del fungo.

5. eGano 2 cajas de café negro Premium Ganoderma

Questa presentazione di eGano è una proposta per chi ama più tazzine di caffè durante la giornata, poiché le confezioni contengono circa 30 bustine con caffè in polvere. La qualità è la stessa, offre solo l’opportunità di consumare molto di più.

In questo caso non ha caffè latte, ha caffè nero dal sapore molto intenso, e il tutto arricchito con il fungo Ganoderma. Il caffè ha un sapore molto profondo, ma senza essere amaro, e ha una consistenza molto liscia, grazie alla polvere macinata solida e alle consistenze fini.

Conclusioni

Il caffè con Ganoderma è sempre una buona opzione per tutti i tipi di persone, poiché l’idea è di ottenere i benefici del fungo, e niente è meglio per questo che combinarlo con un prodotto per il consumo quotidiano, come il caffè, e altro ancora se arriva in diverse presentazioni.

Vedi altro: Le Migliori Macchine da Caffè Krups – 2021 Classifica

I 10 Migliori Rum del mondo 2021 Classifica e Offerte

Squisito e fine, queste sono le qualità principali dei migliori rum, possibili solo dopo essere invecchiati per anni e macerati in spezie o frutti interessanti che fanno parte del suo incantevole mistero.

Quali sono i migliori rum del mondo?

Un buon rum è qualcosa che gli amanti dell’alcol e dei cocktail non possono mancare. Anche chi ama la buona gastronomia deve scoprire la vera magia di questo liquore.

Se conoscere la buona cultura del rum è quello che cerchi, non puoi perderti queste 10 ottime varietà, molto diverse tra loro, ma considerate i migliori rum al mondo:

Migliori Rum al mondo – Classifica 2021

1. The Kraken

Un rum importato dai Caraibi che contiene le essenze di 13 spezie esotiche e prende il nome dalla bestia marina.

Cosa puoi aspettarti da lui? Questo rum offre un retrogusto di rovere, quando viene invecchiato in botti di rovere per 12-14 mesi.

È l’ideale per preparare drink caraibici dal sapore intenso, oppure portarlo asciutto, o con ghiaccio. La miscela delle diverse spezie lo rende interessante e unico al palato.

Tuttavia, è importante rivedere tutti i suoi ingredienti prima di provarlo, poiché ha profondi sentori di cannella che possono generare un’allergia nel consumatore.

2. Don Papa

Questo rum filippino, ispirato a Dionisio Magbuelas e meglio conosciuto come “Papa” Isio, racchiude il meglio della capitale della canna da zucchero nelle Filippine. Viene distillato in piccoli lotti ai piedi del monte Kantlaon, sull’Isla Negros Occidental.

La ricchezza della zona fornisce le migliori note dolci, oltre ad essere invecchiato per 7 anni in botti di rovere ex bourbon.

Ciò significa che il rum ha sentori di bourbon americano, oltre a sapori di vaniglia, miele e frutta candita. È un liquore molto profumato, dal finale lungo e dalla consistenza morbida.

È utilizzato essenzialmente per i cocktail grazie ai suoi tocchi dolci. Questo rum potrebbe non essere apprezzato per la sua morbidezza, destinato più ad un pubblico femminile, ma promette una serata tranquilla e rilassante.

3. Zacapa Centenario 23 Rum Solera

È un rum premiato in tutto il mondo e dal Guatemala, nella categoria “miglior rum del mondo” che è stato premiato per 5 anni consecutivi da RumTastingContest.

È un liquore super premium che viene invecchiato tra i 6 ei 23 anni. È un processo di lunga durata che si traduce in un rum morbido con un sentore affumicato, note agrumate di scorza d’arancia, miele, vaniglia e frutta secca.

A causa del processo a cui è sottoposta questa bevanda per raggiungere il mercato, questo rum è consigliato di berlo con ghiaccio, secco, o mescolato con acqua per diluirlo. Non hai bisogno di altro, è una formula perfetta in sé.

Essendo un rum corposo, è destinato a palati raffinati, a chi sa apprezzare i diversi tocchi di sapore. Per una persona non abituata a bere rum con tale robustezza, può essere travolgente.

4. Zacapa Rum Centenario XO Solera

Guatemalteca, è un rum ultra premium di altissima qualità.

Questo rum viene invecchiato lentamente nelle fredde terre degli altopiani guatemaltechi, che in conclusione genera una migliore miscela di ingredienti, fornendo equilibrio e intensità in ogni sapore.

Ha note cioccolatose e una forte presenza di frutta a guscio come datteri e prugne. La sua dolcezza deriva solo dal succo concentrato ottenuto la prima volta dalla canna da zucchero, che fornisce un retrogusto secco e deciso.

È un rum con molto corpo che si consiglia di bere secco a causa di tutti gli ingredienti coinvolti.

È morbido in gola grazie al fatto che ha un’età compresa tra i 6 ei 25 anni, è consigliato come digestivo e per accompagnare cioccolato fondente, formaggi e prosciutti di qualità.

Il sapore di questo rum è a dir poco intenso, il che può essere uno shock per il palato di alcune persone non così abituate alla forte presenza di alcuni ingredienti.

Se necessario, è meglio diluire in acqua per mantenere le proprietà di sovrastimolazione indesiderate.

5. Rhum Brugal Anejo Superior

Per gli amanti del cioccolato, questo rum rappresenta l’opzione migliore.

È un rum senza precedenti prodotto nella Repubblica Dominicana dal 1888, invecchiato in botti di rovere americano che un tempo erano usate per invecchiare il bourbon.

Ha un accattivante colore ambrato puro e al palato si sente dolce, caramellato e cremoso. Dal retrogusto breve, ma intenso, asciutto e gradevole.

Questo rum fa appello alla semplicità per la qualità, stimola l’olfatto con i suoi tocchi di legno e cioccolato ed è perfetto per la preparazione di cocktail diversi. Soprattutto, tropicale e caraibica.

Può sembrare troppo semplice per gli amanti dei rum più elaborati, ma questo rum si basa su una ricetta semplice e di alta qualità che ha resistito alla prova del tempo molto più a lungo di alcuni rum molto stagionati.

6. Flor De Cana 12 anni

È il rum preferito dagli ambientalisti. Da una produzione 100% bio-friendly, è distillato con energia rinnovabile e ha il certificato KOSHER.

Inoltre, è un rum ideale per i diabetici, perché è privo di zucchero o altre sostanze chimiche dannose.

Questa bevanda invecchiata per 12 anni in botti di bourbon premium, offre i migliori toni del legno in ogni sorso, accompagnati da un sapore agrumato di frutti rossi, miele e noci tostate. Si possono apprezzare note di caramello, caffè con latte, latte di cocco e vaniglia.

È considerato il rum di preferenza per preparare Rum Old Fashioned, perché si abbina perfettamente con ginger ale, acqua gassata e qualsiasi agrume.

Ha vinto più di 180 premi ed è stato nominato “Il miglior rum del mondo” dalla rivista International Wine and Spirit.

Per gli amanti dei sapori più intensi, questo rum può essere semplice. Una buona base per iniziare nel mondo dei rum, stabile, equilibrato e di qualità, ma poco esotico.

7. Matusalem – Gran Reserva 15

È un rum dominicano, con note di vaniglia, cocco e mandorle tostate. Il suo colore è simile al miele bruciato e l’odore del legno predomina sugli altri ingredienti.

Questo rum, quando miscelato con la tecnica solera, mantiene con sé le qualità dei rum più giovani o più vecchi, creando un notevole equilibrio di sapori provenienti da botti diverse. Prende piede e domina immediatamente i sensi.

Sorprendentemente, per gli amanti del whisky questo rum è l’ideale, in quanto i suoi sapori sono abbastanza simili e cerca di essere una bevanda analcolica al palato, ma forte durante la deglutizione. Brucia scendendo, allungando il retrogusto.

Tuttavia, questa qualità non è positiva al 100%, in quanto la allontana dal sapore tradizionale del rum, nonostante siano entrambe bevande invecchiate in legno.

Ha molto carattere, perdendo le note dolci. È un rum che si combina abbastanza bene con pezzi da cocktail con toni erbacei, aroma profondo e tocchi amari.

8. Zacapa Edicion Negra

Anche l’edizione nera di questo marchio merita di affrontare la lista. È una bottiglia deluxe che cerca di essere decorativa, essendo un buon regalo per ogni amante del rum.

È pensato per i palati più sofisticati e i primi due gusti risaltano al momento del consumo. Il sapore indispensabile del legno di quercia e un tono affumicato che fa volare il palato.

Questo rum cerca di fare riferimento alla natura guatemalteca, selvaggia, pericolosa, intensa e misteriosa. Il suo colore ambrato scuro che tende all’arancione cerca di somigliare al fuoco, unendosi all’esperienza che offre al gusto e diventando irripetibile.

Il suo aroma è abbastanza caratteristico del buon rum, tendenzialmente classico.

Questo rum non è per tutti, occorre molta conoscenza sui rum per poterlo gustare a dovere, perché è forte, secco, brucia la gola e prevale quando arriva allo stomaco. Un altro dei suoi svantaggi sarebbe il prezzo rispetto alla concorrenza.

9. Barcelo Rum

Di origine dominicana, questo rum viene invecchiato tra gli 8 e i 10 anni in botti di rovere americano, un tempo utilizzate per il bourbon e che ora lasciano le loro note alla base del rum.

La sua presentazione fa appello all’eleganza, mescolata al colore ambrato con l’arancio chiaro, molto simile al miele poco lavorato. Offre un primo assaggio di legno con peculiare vaniglia, che continuerà ad essere accompagnato da altra frutta a guscio, caramello, melassa e un leggero sapore affumicato.

Si sente liscio, leggero, setoso. Una carezza sia al palato che sulla gola e il retrogusto ritorna con serenità e sentori di vaniglia.

Questo rum non è altamente raccomandato per la preparazione di cocktail. Non perché tu non possa, ma perché è così ricco in sé che non è necessario. Si consiglia di bere con ghiaccio o diluito con acqua.

L’unico neo che presenta questo rum è che, essendo così morbido, non è per tutti i gusti. Questo rum non cerca di avere un impatto sul palato, ma di fornire un’esperienza armoniosa e calma.

10. Rum Brugal Gran Reserva 1888

Este ron premium se conoce como contradictorio, doblemente añejado. Todo él plantea una contradicción disfrutable e inolvidable.

Matura per la prima volta in botti di rovere americano ex bourbon e successivamente in botti europee di Jerez.

Di colore miele scuro, commemora i suoi anni di esperienza con questo lancio utilizzando aromi dolci. Una miscela di cioccolato e vaniglia, toffee e aromi di agrumi molto presenti.

Ha profumi che ricordano principalmente lo zucchero di canna, il cioccolato e la cannella, rendendolo un rum intenso e corposo.

Conclusioni

È spesso rifiutato da alcuni consumatori a causa dell’intensità del suo sapore, brucia quando va giù e può essere considerato forte fin dall’inizio, e questo rende difficile se stai cercando di mescolare. affatto.

Guatemala e Repubblica Dominicana guidano la lista dei migliori rum del mondo, ma non importa da dove provenga, un buon rum lascerà sempre un’esperienza e un retrogusto insuperabili perché tra la qualità non si può parlare di cattivo, ma piuttosto i gusti di ogni persona…

La prossima volta che hai l’idea che il rum “non fa per te” ripensaci. La cosa migliore è assaggiare un rum che si adatta allo stile di tutti e dargli la possibilità, perché per i gusti, i rum.

Vedi altro:

I 9 Migliori Champagne al mondo 2021 Classifica e Offerte

Indipendentemente da dove provenga nel mondo, c’è una tradizione ineludibile che l’umanità condivide: brindare con i migliori champagne del mondo.

Nascite, matrimoni, compleanni, riunioni o lauree. Lo champagne è sempre presente ed è fondamentale saper scegliere il migliore.

È una bevanda fermentata dalla Francia ottenuta da mosto d’uva e gas aggiunto a causa dell’anidride carbonica.

Migliori Champagne al mondo – Classifica 2021

Lo champagne stesso proviene da una regione francese con lo stesso nome e al di fuori di essa può essere considerato solo spumante.

Tuttavia, a causa della popolarità del nome e dell’associazione, alcuni spumanti di lusso saranno inclusi in questa lista premium, indicando quali sono veri champagne e quali sono vini:

1. Champagne Brut Impérial

È uno champagne classico creato da più di 100 vini. All’interno della sua composizione c’è il Pinot Nero che va dal 30 al 40%, il Pinot Meunier che va dal 30 al 40% e lo Chardonnay che va dal 20 al 30%.

Nel calice questo champagne si presenta con un colore giallo chiaro con una tonalità leggermente verdognola, con bollicine fini, percepibili anche a distanza, che nel bicchiere navigano con disinvoltura.

È una bevanda leggermente densa, che la sua presenza è forte quando attraversa la bocca e giù.

Il sapore agrumato della mela verde è bilanciato con la freschezza dei fiori bianchi, altre note di cereali e noci fresche e la dolcezza aggiunta di frutti come pera e pesca.

Il naso è pieno di intensi sentori agrumati, tanta presenza floreale che invita alla freschezza di una bevuta lunga e unica.

Se è ricercato come compagno, forse il suo sapore è troppo forte e domina sugli antipasti o sui cibi da gustare. Si consiglia di pulire il palato con acqua dopo ogni sorso.

2. Bollinger Bollinger S.Cuvee

È uno champagne prestigioso la cui base è il 60% di Pinot Nero, ma il segreto del suo successo non si basa solo su quest’uva, ma sulle sue diverse età.

Le altre uve presenti sono nelle seguenti proporzioni: Chardonnay 25% e Meunier 15%. Cerca di essere seducente in tutti gli aspetti.

Dalla bottiglia di tonalità verdognola che si impone grazie alla sua semplicità, passando per il colore giallo paglierino. Le bolle in questa bevanda sono così fini che si sentono appena, rendendo la bevanda amichevole.

È un ottimo champagne per iniziare estranei al mondo di questa bevanda fermentata.

L’arrivo all’olfatto di frutta matura e spezie presenta note di mela tostata, composta e pesca. Il sapore è leggero e fine, con note di frutta secca e pera. Un compagno perfetto per insalate robuste e pesce.

Al contrario, per le persone che cercano molta più presenza, questo champagne potrebbe non soddisfare le aspettative poiché la sua funzione principale è quella di essere un compagno e non attirare l’attenzione.

3. Champagne Impérial Rosé Brut, Moët & Chandon

È uno champagne classico nella variante dei rosé. Tra la sua composizione, spiccano le varietà Pinot Nero, Pinot Meunier e un leggero tocco di Chardonnay.

Nel bicchiere questo champagne si presenta con un colore tra il giallastro e l’arancione, con bollicine fini, percepibili da vicino, ma impercettibili da lontano, che veleggiano leggere nel bicchiere. Ciò indica che si tratta di uno champagne fresco, che accarezzerà la gola.

Tuttavia, la realtà è lontana da questo. È una bevanda densa, quasi gommosa, quindi la sua presenza è forte e marcata mentre viaggia attraverso la bocca e giù. Presenta sapori di frutti rossi, pesca e menta, che bilanciano la freschezza complessiva.

Il naso è pieno di profumi intensi. Si percepiscono per primi i frutti rossi come fragola e lampone, accompagnati da tocchi floreali; spicca il profumo di rose ed infine una leggera presenza speziata che potrebbe essere dovuta al pepe.

Se stai cercando uno champagne rosa per la leggerezza, questo non soddisfa le aspettative. È intenso e di carattere dall’inizio alla fine.

4. Champagne Pommery Royal

Da questa casa è nato il concetto “brut”, uno champagne senza zucchero, perfetto per chi lo ha controindicato, è fatto con uve provenienti da 40 vigneti diversi e un significato di 200 anni.

Alla vista si presenta giallo paglierino con avvolgenti toni verdognoli che gli donano una sensazione di eleganza nel bicchiere.

Al naso questo vino mostra allegria e vivacità, con note floreali molto fresche, alcune note agrumate e sentori di frutti di bosco.

Tutto pensato in modo che quando, finalmente, raggiunge la bocca, la sensazione possa esplodere sotto la presenza delle stesse bacche.

Il suo finale è impeccabile senza essere forte, con la stessa finezza che si rivolge alle pupille, il sapore è disperso.

Il gioco dei bei gas in gola è rinfrescante e divertente, creando la sensazione di volere un altro drink. Questo potrebbe essere visto come uno svantaggio per le persone che non amano le bevande gassate.

5. Austria Gold

Non è tutto oro quel che luccica, ma questo spumante è vicino ad esserlo. Elaborato con il metodo champenoise, soddisfa tutte le aspettative di un buon champagne e sebbene teoricamente non lo sia, può passare come tale in qualsiasi riunione.

La confezione di questo vino a forma di lingotto attira l’attenzione quando lo vedi, ma non è il massimo.

23 carati di piccoli pezzi di lamina d’oro galleggiano all’interno della bottiglia, rendendolo uno spettacolo misto al colore giallo appena percettibile ma evidenziato da tutte le decorazioni.

Il suo profumo non è intenso, con note fruttate morbide e lievito di birra. Al palato è morbido, di facile beva, con poca acidità, con leggere note fruttate di uva e mela verde in chiusura.

Al contrario, potrebbe essere troppo semplice per alcune persone.

6. Piper Heidsieck Brut

Da una delle case più prestigiose di tutta la Francia, con 234 anni di esperienza e senza zucchero. Si distingue per la varietà di uve Pinot Nero, con più di 100 selezioni della regione e un periodo di maturazione di 24 mesi.

Il suo colore è un oro pallido, molto brillante. Nel gusto predomina il sapore fruttato; frutti di bosco, uva, mela, pesca e un tocco di lievito, equilibrato con note agrumate. Al palato, oltre a quei sapori, la frizzantezza è intensa.

Le bollicine scoppiano anche scendendo in gola per via della loro concentrazione, anche se è importante notare che non fa mai male perché sono bollicine fini, al naso si percepisce la freschezza della gassificazione, sentori di burro, frutta secca e tostata noccioline.

Lo svantaggio di questo champagne sta nel prezzo, che è al di sopra dei suoi concorrenti senza offrire un vantaggio per giustificarlo.

7. Taittinger Taittinger Brut

Una miscela di oltre 35 vigneti e annate diverse delle tre varietà classiche di uve, ma cambiando la sua formula per rendere protagonista lo Chardonnay con una percentuale tra il 40 e il 45%.

Il suo stile riforma il classico per offrire al consumatore un nuovo sapore predominante.

Il suo colore è giallo paglierino, brillante e con bollicine fini. Una cosa che si può intuire anche prima di servire, con lo stappo. Al naso è equilibrato tra la presenza fruttata e il tocco di brioche.

In bocca puoi catturare uno squisito sapore di miele che addolcisce il passaggio dei frutti attraverso le papille gustative. Tutto questo senza contenere il minimo di zuccheri aggiunti.

L’unico svantaggio di questo prodotto semplice ma rotondo è la lunghezza della bevanda. Forse troppo tempo per essere quel tipo.

8. G.H.Mumm Champagne Cordon Rouge Brut con Astuccio

Quando si pensa a questa bevanda, è immediatamente associata al lusso e al piacere. Una multa solo per i palati più fortunati.

Questa bevanda ha tutto ciò che rende degno uno champagne. Grande presenza gassata che si fa sentire dal momento in cui viene stappata, fino a quando non scende in gola.

Nasce dal blend di 77 vini provenienti da diversi frutteti, invecchiati e di varia qualità. Questo è ciò che lo rende così sublime.

Ha una composizione di 5% pinot nero per strutturare il vino, 25% pinot meunier per le note più fruttate e 30% chardonnay. È di colore giallo dorato. Le sue note agrumate e lattiginose ricordano un dolce al limone.

In bocca le note agrumate sono molto presenti ed equilibrate grazie al carbonico, che in una buona miscela accarezza la gola. Solo il carbonico potrebbe essere considerato uno svantaggio e questo significherebbe respingere questo champagne.

9. Veuve Clicquot Ponsardin Champagne Brut

Uno dei più sublimi dei sublimi. Ottenuto da una miscela di circa 50 vini diversi, con uve e invecchiamenti vari, anche se la maggior parte sono classificati come “Grands Cru”, vini bianchi ultra premium.

La sua qualità sta nel fatto che al vino dell’anno viene aggiunto tra il 25% e il 35% dei vini di riserva.

Alla vista e sin dal primo stappo si presenta giallo, con bagliori dorati e bollicine. Al naso ci sono frutta e brioche, note tostate di noci e vaniglia.

In bocca ha la presenza di un buon champagne, per via del sapore carbonico e di un intenso frutto.

Se quello che vuoi da questo champagne è che sia liscio, e non un protagonista eccezionale, allora rappresenta un grande svantaggio. Da tenere in considerazione quando si accompagnano i pasti. Trova qualcosa che corrisponda a questo champagne e non viceversa.

Conclusioni

La cosa più importante quando si acquista uno champagne è verificare che abbia il nome Champagne scritto sull’etichetta. Questo perché molti spumanti tentano di progettare le loro bottiglie e le confezioni in modo che sembrino quasi uno.

Questo non significa che questi vini siano migliori o peggiori, solo che non entrano nella classe champagne perché non provengono dalla Champagne, in Francia.

Allo stesso modo, è questione di gusti se optare per uno champagne perché le uve di quella zona non sono le stesse di altre nel mondo, oppure optare per uno champagne, il cui sapore varia ma mantiene la stessa sensazione in bocca e gola.

Vedi altro:

I 12 Migliori Gin del 2021 Classifica e Offerte

I migliori gin del mondo si distinguono per la materia prima. Un buon gin si ottiene da chicchi selezionati di mais, segale e orzo; passa attraverso un preciso processo di fermentazione e distillazione con i migliori frutti e spezie per giungere infine alla mano del consumatore.

Il mix di esperti mixologist e le prove di assaggio dei migliori sul campo hanno determinato questa lista con i 12 gin di altissima qualità.

Migliori Gin del 2021 Classifica

1. Monkey 47 Schwarzwald Dry Gin

Per gli amanti delle spezie e dei sapori forti è l’ideale, in quanto questa bevanda è pensata per offrire un tocco eccentrico.

Con il 47% di alcol nella sua composizione, è un gin premium preparato con 47 spezie botaniche della Foresta Nera; È conosciuto come il gin con il maggior numero di ingredienti al mondo.

Esalta il sapore dolce sul resto, lasciando un retrogusto amarognolo alla prima bevuta. Il secondo permette di apprezzare note citriche. Alcuni dei suoi ingredienti sono salvia, bacche di biancospino, noce moscata, lavanda, cannella e persino melissa.

Questo gin è stato concepito come il migliore al mondo, proprio per la sua complessità, contenendo 3 volte più ingredienti di quelli comuni. Ha ottenuto questa qualifica nel Top Trending Brand Drinks International in una valutazione effettuata su più di 500 professionisti della zona.

È il preferito per la preparazione del classico gin tonic. Questa bevanda va trattata con cura, cercando di equilibrarne l’intensità, poiché contenendo diverse spezie può provocare scompiglio nello stomaco di persone sensibili o allergiche.

2. Gin Roku Artigianale Giapponese

Viene dal Giappone ed è una bevanda che bilancia perfettamente l’eleganza del gin con il patrimonio culturale giapponese. Sebbene in una prima beva offra il sapore naturale di un gin di qualità, diventa lungo, unendo il finale della bevuta al retrogusto in note speziate.

È composto dai seguenti ingredienti: foglie e fiori di sakura, tè sensha, tè gyokuro, pepe sansho e pelle di yuzu.

Questi ingredienti sono raccolti in un modo molto interessante, perché per farlo viene utilizzato il periodo migliore dell’anno, il che rende il processo più complicato per gli artigiani e più attraente per i consumatori.

Si possono evidenziare solo due grandi svantaggi. La differenza di prezzo tra questi e la loro concorrenza, più che giustificata per la qualità e per il tocco piccante, sembra un po’ secca. La bevanda non cerca di nasconderlo, quindi non è per tutti i gusti.

3. Hendrick’S Gin

Una bevanda scozzese che fa appello alla freschezza. I suoi ingredienti cercano di combinarsi per cocktail rinfrescanti. Ottimo per dissetarsi, i suoi sapori dominanti sono il cetriolo e i petali di rosa.

Il sapore del cetriolo tende ad essere invasivo rispetto agli altri, aggiungendo così un sapore terroso che potrebbe non piacere a tutti.

La sua bevanda è leggera, morbida e piacevole. Il retrogusto si sente appena, in quanto non cerca di provare una seconda esperienza. Questo gin è ideale per i cocktail, soprattutto con tendenza tropicale.

Per l’odore è una delizia. Si ritiene addirittura che questa bevanda impatta prima al naso e poi al gusto, invitando a consumarla senza nemmeno assaggiarla.

Ha una gradazione alcolica di 44 gradi ed è stata premiata con una medaglia d’argento all’International Wine and Spirit Competition nel 2010.

4. Tanqueray Flor de Sevilla Gusto Dolce Amaro, Arance di Siviglia

Il preferito del barista viene da Londra.

È una bevanda versatile, aromatica e dal buon gusto, che non perde il concetto di sé.

Questo gin mira ad essere una delle formule più riconosciute e più utilizzate in questa lista e questo perché i suoi sapori non tendono all’esotico per sopraffare. Cerca di essere semplice offrendo toni agrumati poiché è basato sulle arance di Siviglia.

Il suo colore ambrato con tendenza all’arancione lo rende gradevole alla vista.

Entra attraverso gli occhi, si innamora attraverso il naso e convince attraverso la bocca.

Nelle sue note olfattive predomina il fiore d’arancio e, naturalmente, l’arancia. Il suo compagno perfetto è una forma d’arancia o le sue bucce, per esaltarne il sapore.

Lo svantaggio di questa bevanda risiede nella sua formula standard, quindi se stai cercando qualcosa di spettacolare e fuori dall’ordinario, ci sono molte opzioni migliori.

5. Brockmans Gin

È uno dei pochi che rappresenta di per sé l’eccellenza, artigianale e di origine inglese. Questo gin premium non ha bisogno del cocktail bar, anzi, il cocktail bar ha bisogno di questo gin.

Perché indipendentemente dal suo sapore individuale, è perfettamente concatenato con diversi ingredienti gassati e individuali come olive, ciliegie o cipolle.

Affronta l’odore con coriandolo, agrumi, frutti di bosco e zenzero. È molto naturale con una tendenza alla terrosità, anche se in confronto è meno aromatico della sua concorrenza.

All’assaggio mostra note citriche, con elevata presenza di aromi di frutti di bosco diversi; ginepro, mirtilli, more, all’inizio dolci e scivolano come seta lungo la gola. È un drink lungo e intenso, con molta presenza e carattere.

Si consiglia di gustarlo con qualche agrume, ghiaccio e acqua tonica, per esplorare l’eccentricità del prodotto.

Essendo così intenso nel sapore, è imperativo berlo freddo o può assomigliare a una medicina. La sua trasparenza può indurre in errore i consumatori, in quanto non è un gin ordinario.

6. Plymouth Gin Original

Conosciuta come la regina delle miscele, è un gin premium che deriva da una miscela distinta di 7 botaniche di alta qualità prodotte in Inghilterra. Sublimemente equilibrato, il suo sapore è un perfetto mix di tocchi dolci e floreali.

Questo gin si distingue per l’Indicazione Geografica Protetta, una caratteristica distintiva che può essere prodotta solo all’interno delle antiche mura della città, conferendo rilevanza storica al prodotto.

Fresco, morbido e aromatico. Evidenzia un delizioso sapore e odore di cardamomo, di colore trasparente. Si presenta come un gin classico ideale.

Essendo una bibita così analcolica, abbassarla con acqua o qualche tipo di bibita gli fa perdere la sua intensità, rendendo il suo sapore un po’ impercettibile. D’altra parte, la tua bottiglia manca dell’eleganza necessaria per diventare un regalo da sola.

7. Bombay Sapphire London Dry Gin

Un gin inglese complesso, composto da 10 botanici provenienti da diverse parti del mondo. Infusi al vapore per poterli incorporare nel migliore dei modi.

I suoi ingredienti vengono aggiunti durante la distillazione, il che gli fa assorbire le proprietà e il sapore in modo più intenso. In bocca propone sapori con una maggiore tendenza agli agrumi, con un tocco dolce. Il ginepro è sempre molto presente, ma ben equilibrato con le altre spezie.

Trae freschezza dalla scorza di limone e dal coriandolo, rendendolo leggero sia al palato che all’olfatto. È un gin dal gusto rotondo e dal carattere.

L’imbottigliamento cerca di stupire attraverso il classico, quindi sarebbe un ottimo decorativo.

Sfortunatamente, il controllo dell’alcol del marchio non è il migliore. Ha ricevuto alcune lamentele a causa del superamento di 40 gradi, che sarebbe il più grande fallimento.

8. Nordés, Atlantic Galician Gin

Di origine galiziana, è un gin premium ideale per cocktail di tendenza fresca. Dall’imbottigliamento al gusto, ispira freschezza.

Propone toni fruttati mescolati a sentori balsamici. Una delizia completa per il palato di chi lo assaggia, protagonista del suo successo è l’uva Albariño.

Utilizza 11 botanici per dargli carattere, 6 dei quali di origine galiziana, il che lo rende irripetibile per i suoi concorrenti.

Al naso si notano note di salvia, alloro, verbena cedrina ed eucalipto, che generano due importanti stimolazioni.

Il primo è inviare il messaggio di freschezza al cervello. Il secondo, sentire detta freschezza passare per le fosse, che enfatizza l’effetto del consumo.

Al contrario, il suo prezzo elevato può essere valutato sul mercato. Inoltre, l’ignoranza della bevanda può avere un impatto negativo, perché è tutt’altro che un gin classico.

9. Star Of Bombay London Dry Gin

Eleganza sotto forma di gin. È inglese con tocchi di raffinatezza sin dalla sua preparazione. Il processo di distillazione consiste nell’infusione di vapore, che lo rende più fluido e integra meglio gli ingredienti. Il suo equilibrio, infatti, è tale da poter essere gustato da solo con del ghiaccio.

Leggermente forte, le sue note speziate fanno la differenza quando lo bevi.

È un gin pensato per chi ama uscire dalla propria zona di comfort e preferisce drink con maggior corpo e carattere. I suoi protagonisti sono l’ibisco e il bergamotto.

Il ginepro è protagonista al naso, fondendosi dolcemente con toni agrumati e fruttati. Al palato invece si può gustare “a strati”.

Sebbene la prima impressione sia un perfetto mix di tutti i sapori, porta una seconda e una terza ondata che accentuano la presenza agrumata e floreale dell’Ambretta.

La bottiglia ricorda il gioiello che ne ha ispirato il nome, essendo un regalo perfetto per ogni occasione.

Questo gin è così spettacolare di per sé, che solo le varianti della stessa marca competono con esso, diventando uno svantaggio a causa del suo prezzo elevato in confronto.

10. Jinzu Gin

Il gin delle culture trovate.

Ispirato da un viaggio in Giappone, questo gin condivide il meglio della produzione inglese con un tocco giapponese che lo rende irresistibile per il pubblico.

Questo gin ha carattere ovunque sia apprezzato, i suoi ingredienti principali sono il limone yuzu, il sake e i petali di fiori di ciliegio. Bilancia l’amaro con gli agrumi per creare un’esperienza per il consumatore.

Il suo colore è trasparente, sembra un classico gin che invade il naso con agrumi, coriandolo e fiori di ciliegio, fornendo gli stessi sapori al palato per enfatizzare l’effetto.

A causa degli ingredienti, la sua conservazione è rigorosa. Va conservato in un luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce. Il prezzo della bottiglia è ben al di sopra della concorrenza e il gusto non è per tutti i tipi di pubblico.

11. PUERTO DE INDIAS Sevillian Gin Premium Strawberry

Specifico per gli amanti dei soft drink. È un gin rosa premium spagnolo il cui sapore deriva da fragole e ginepro, creando un contrasto dolce-amaro al palato.

È conosciuto come il pioniere nella sua zona, impostando la tendenza dei gin rosa in tutta la Spagna e nel mondo.

È perfetto per coloro che sono nuovi nel mondo del gin. Con una graduazione di soli 37,5 gradi è una bevanda fatta per essere gustata dal primo momento.

La sua beva è morbida, gradevole sia al palato che alla gola. Con note dolci di fragola e altre 5 botaniche che gli conferiscono un sapore indimenticabile.

Il naso riceve il suo profumo in modo armonico, morbido, come una carezza. La bevanda cerca di soddisfare dal primo momento. Compresa la bottiglia, che pur essendo semplice cresce elegantemente.

Al contrario, puoi elencare la sua leggerezza e quel tentativo di essere amichevole in ogni modo, poiché può diventare stucchevole.

Sebbene sia buono per i cocktail, perde versatilità. Può essere contrastato con il suo prezzo economico per la qualità che fornisce.

12. Gin Mom

Dall’imbottigliamento al gusto, non c’è dubbio che si è meritato l’appellativo di “Regina dei Gin”. Esotico è la parola migliore per definire questa bevanda.

È uno dei pochi gin la cui base ha un sapore inferiore all’aroma, questo perché viene distillato 4 volte con frutti rossi selezionati, conferendogli il sapore intenso.

Al palato la morbidezza di questo gin è senza precedenti. Scivola senza lasciare altro che un piacevole effetto, note fruttate e innegabilmente dolci.

Al naso non si discosta dal palato, ricercando equilibrio e senza sorprese. Questo gin cerca di andare sul sicuro, senza misteri o inganni.

Essendo un gin rivolto ad un pubblico femminile, ne limita un po’ la portata nel mercato, che in generale si presenta come la sua più grande battuta d’arresto. Al contrario, quando si cerca un equilibrio nettamente verso il dolce, potrebbe non essere per il gusto di tutto il pubblico.

Conclusioni

Indipendentemente dal marchio, l’Inghilterra ha il sopravvento sui gin di tutto il mondo, seguita da vicino dalla Spagna. Tuttavia, negli ultimi 5 anni, l’influenza asiatica ha attirato molta attenzione in questo settore, diventando una promessa per il futuro.

Il Gin è una bevanda molto flessibile e va oltre i diversi Gin & Tonic, capace di sorprendere anche i più increduli e di avere una delle più grandi varietà di bevande dello stesso tipo, quindi copre un ampio mercato ed esiste un tipo di gin, per ogni tipo di persona.

Vedi altro: